dan-schiumarini-dcL8ESbsGis-unsplash copy.jpg

Linea efficienza energetica per micro e piccole imprese artigiane. 50% Fondo perduto

Area Geografica: Lombardia


Scadenza: 28/06/2022


Beneficiari: Micro Impresa, PMI (aventi codice ATECO 2007 della sezione C – attività manifatturiere)


Settore: Industria, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare


Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili, Opere edili e impianti, Attrezzature e macchinari


Agevolazione: Contributo a fondo perduto

L’agevolazione è concessa nella forma tecnica di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese complessive ammissibili nel limite massimo di euro 50.000,00.

Le spese ammissibili presentate in domanda devono essere almeno pari a euro 15.000,00.


Dotazione Finanziaria Complessiva di 22.326.809,93 euro


PROCEDURA DI SELEZIONE: Procedura valutativa a sportello


Sono ammissibili le spese strettamente funzionali all’efficientamento energetico del sito produttivo relative alle seguenti voci:

a) acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di micro-cogenerazione con potenza massima di 200 kWel;

b) acquisto e installazione di impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia con fonti rinnovabili;

c) acquisto e installazione di macchinari e attrezzature in sostituzione dei macchinari e delle attrezzature in uso nel sito produttivo;

d) acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa ovvero pompe di calore in sostituzione delle caldaie in uso;

e) acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico e di monitoraggio dei consumi energetici;

f) acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzione dell'illuminazione tradizionale (a fluorescenza, incandescenza o alogena, etc.) (c.d. relamping);

g) costi per opere murarie, impiantistica e costi assimilati nel limite del 20% delle precedenti lettere da a) a f) che costituiscono spesa ammissibile solo se direttamente correlati e funzionali all’installazione dei beni oggetto di investimento;

h) spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione dell’intervento (progettazione, direzione lavori, relazioni tecniche specialistiche comprese quelle richieste dalla presente misura nel rispetto dei requisiti di ammissibilità delle spese, contributi obbligatori dei professionisti, ecc.) nel limite del 20% dei costi di cui alle precedenti voci da a) a g);

i) altri costi indiretti (spese generali), riconosciuti in misura forfettaria, di cui alle precedenti voci da a) a h).



Se interessato scrivi a richieste@contributoutile.it oppure chiama il numero verde gratuito 800.600.878




24 visualizzazioni0 commenti