top of page
dan-schiumarini-dcL8ESbsGis-unsplash copy.jpg

Mini PIA Turismo. Pacchetti Integrati di Agevolazione. Sostegno alle imprese turistico-alberghiere.

Il bando stabilisce criteri e modalità per la concessione di agevolazioni alle grandi imprese e PMI e prevede l’ampliamento, l’ammodernamento e la ristrutturazione di immobili destinati o da destinarsi alle attività turistico alberghiere per lo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione degli attrattori culturali e naturali del territorio.

Area Geografica: Puglia

 

Dotazione Finanziaria: La dotazione finanziaria disponibile è pari a € 20.000.000,00.

 

Scadenza: Domande a partire dal 22 maggio 2024 e fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Beneficiari: Grande Impresa, Micro impresa, PMI

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese turistico-alberghiere di ogni dimensione, quindi grandi, medie, piccole, e micro, le reti di impresa ed i consorzi con i seguenti codici ATECO:

  • 55.10.00 - Alberghi;

  • 55.20.10 - Villaggi turistici limitatamente alle strutture alberghiere;

  • 55.20.20 - Ostelli della gioventù;

  • 55.20.51 - limitatamente agli Affittacamere per brevi soggiorni, bed and breakfast e residence;

  • 55.30.00 - Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;

  • 91.04.00 - Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali;

  • 93.11.10 - Gestione di stadi;

  • 93.11.20 - Gestione di piscine;

  • 93.11.30 - Gestione di impianti sportivi polivalenti;

  • 93.11.90 - Gestione di altri impianti sportivi nca;

  • 93.21.00 - Parchi di divertimento e parchi tematici;

  • 93.29.20 - Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali;

  • 96.04.20 - Stabilimenti termali.

Spese finanziate:

Il Mini Pacchetto Integrato Turismo deve essere costituito da Investimenti Produttivi integrati con programmi di carattere digitale e/o tecnologico che riguardino almeno uno dei seguenti interventi:

  • progetti di Innovazione digitale, tecnologica, strategica, organizzativa e gestionale delle imprese turistiche;

  • progetti formativi volti alla qualificazione delle competenze relative alla trasformazione digitale, al turismo sostenibile, alla transizione ecologica ed alla riconversione green, in stretta correlazione con la strategia regionale di specializzazione intelligente.

  • programmi di consulenze specialistiche, inclusa l’Internazionalizzazione (solo per piccole e medie imprese);

  • spese per la partecipazione a fiere (solo per piccole e medie imprese).

Nell’ambito degli Investimenti Produttivi in capitale fisso (attivi materiali) sono ammissibili:

a. acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni entro il limite del 10% dell’importo dell’investimento produttivo; per i siti in stato di degrado e per quelli precedentemente adibiti a uso industriale che comprendono edifici, tale limite è aumentato al 15%;b. opere murarie e assimilabili (incluso l’acquisto dell’immobile);c. acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, nuovi di fabbrica ed in linea con i dettami Industria 4.0 e/o del Green Deal europeo;d. i mezzi mobili solo se strettamente funzionali e pertinenti rispetto all’attività ammissibile svolta dall’impresa;e. studi preliminari di fattibilità e spese per progettazioni e direzione lavori, nonché relazione tecnico - estimativa asseverata della cantierabilità e delle spese previste, anche per eventuale tutela ambientale, da parte di un tecnico iscritto ad albo.

Nell’ambito degli Investimenti Produttivi in attivi immateriali sono ammissibili l’acquisto di brevetti, licenze, know how e conoscenze tecniche non brevettate. Sono ammissibili anche le spese per l’acquisto di programmi informatici ed i trasferimenti di tecnologia commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa. I programmi relativi agli Investimenti Produttivi agevolano, inoltre, i costi salariali stimati relativi ai posti di lavoro creati per effetto di un investimento iniziale.

I progetti di innovazione sono riconducibili alle seguenti tipologie di intervento:

a. Innovazione a favore delle PMI;b. Innovazione dei processi e dell'organizzazione.

Sono ammissibili gli Interventi formativi connessi al progetto proposto e rivolti al personale coinvolto, attinenti ai temi di Smart Specialization Strategy della Regione Puglia.

Sono ammissibili anche investimenti a favore della tutela ambientale per:

a) Misure di efficienza energetica che non siano meri miglioramenti che le imprese sono tenute ad attuare per conformarsi a norme dell’Unione già adottate, anche se non ancora in vigore;b) Investimenti per la promozione di energia da fonti rinnovabili.

Sono ammissibili i servizi di consulenza strettamente connessi al progetto con la finalità di migliorare il posizionamento competitivo delle imprese oltre che di accompagnare, orientare e consolidare la transizione digitale, ecologica ed energetica, in chiave di innovazione e di Smart Specialization Strategy.

Sono ammissibili i programmi di Internazionalizzazione, nonché la partecipazione a fiere che promuovono anche il brand PUGLIA e weareinPUGLIA.

Agevolazione: Contributo a fondo perduto.

I Mini Pacchetti Integrati di Agevolazione Turismo devono riguardare programmi di investimento di importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili compresi tra € 30.000,00 e € 5.000.000,00.

L'entità dell'agevolazione è di seguito riportata a seconda della tipologia di investimento:

Beneficiario

Tipologia di investimento

 

Investimenti Produttivi

Aiuti all'innovazione a favore delle PMI

Aiuti per l'innovazione dei processi e dell'organizzazione

Interventi formativi

Investimenti a favore della tutela ambientale per una maggiore efficienza energetica

Investimenti a favore della tutela ambientale per la promozione di energia da fonti rinnovabili

Programmi di Internazionalizzazione e di acquisizione di consulenze specialistiche

Partecipazione alle fiere

Grandi imprese

35%

-

-

50%

45%

45%

-

-

Medie imprese

45%

50%

50%

60%

55%

55%

50%

50%

Piccole imprese

55%

50%

50%

70%

65%

65%

50%

50%

 

 Se interessato scrivi a richieste@contributoutile.it oppure chiama il numero verde gratuito 800.600.878.






 

40 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page