dan-schiumarini-dcL8ESbsGis-unsplash copy.jpg

Bando Valorizzazione ceramica

A cosa serve

La misura, che ha una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, è volta a sostenere l’elaborazione e la realizzazione di progetti destinati alla valorizzazione dell’attività nel settore della ceramica artistica e tradizionale e della ceramica di qualità.

Prevede un contributo in conto capitale per importi non superiori all’80 per cento delle spese totali ammissibili.

L’importo, comunque, non potrà essere superiore a 50 mila euro per singola impresa.

A chi si rivolge

Alle imprese che operano nel settore della ceramica artistica e di qualità e della ceramica tradizionale, individuate con il codice ATECO primario 23.41.

Cosa finanzia

Progetti autonomi e funzionali, diretti a realizzare almeno una delle seguenti finalità:

  • sviluppo di piattaforme informatiche dedicate al settore;

  • sviluppo tecnologico dell’impresa;

  • sviluppo industriale avente ad oggetto l’acquisto di uno o più macchinari nuovi di fabbrica. È necessaria la dichiarazione liberatoria del fornitore attestante il requisito nuovo di fabbrica.

Spese ammissibili

Sono ammissibili al contributo in conto capitale le seguenti spese:

  • sostenute dal 17 maggio al 30 giugno 2022;

  • direttamente finalizzate all’attività aziendale;

  • relative a beni e servizi acquistati da terzi che non hanno relazioni con l’impresa acquirente e alle normali condizioni di mercato;

  • effettuate attraverso modalità che consentano la loro piena tracciabilità e la loro riconducibilità ai titoli di spesa a cui si riferiscono.

Termini e modalità di presentazione delle domande

Le domande di contributo possono essere presentate ad Invitalia a partire dalla mezzanotte del 1 giugno e fino alle ore 23,59 del 7 luglio 2022.


Le domande di rimborso dovranno contenere la relazione tecnica di progetto relativa alle attività e alle spese effettuate, corredata da copia dei titoli giustificativi delle spese sostenute e dei titoli di pagamento delle stesse.


La domanda dovrà essere firmata digitalmente dal rappresentante legale o dal titolare dell’impresa beneficiaria e ciascuna impresa può presentare una sola istanza.


I contributi in conto capitale sono concessi sulla base di procedura valutativa con procedimento a sportello.


Invitalia procede in ordine cronologico di presentazione delle domande alla verifica dei requisiti soggettivi ed oggettivi previsti dal presente decreto e alla verifica della correttezza e della conformità della documentazione trasmessa.


Previa valutazione e approvazione da parte del Consiglio Nazionale Ceramico, il Ministero provvede, tramite apposito decreto, alla concessione ed erogazione dei contributi relativi ai progetti per i quali l’istruttoria si è conclusa positivamente.


La concessione dei contributi avviene per elenco, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili.


Se interessati scrivi a richieste@contributoutile.it oppure chiama 800.600.878





79 visualizzazioni0 commenti