"Decreto Crescita" 2019: Quali sono le novità e gli incentivi previsti per le imprese?
  • Contributo Utile

"Decreto Crescita" 2019: Quali sono le novità e gli incentivi previsti per le imprese?

L'atteso "Decreto Crescita", pubblicato in Gazzetta Ufficiale il giorno 29/06/2019, è ufficialmente Legge. Vediamo quali novità introduce per agevolare le imprese italiane.


Il Decreto Crescita è stato promosso dal Governo con l’obiettivo di rilanciare l’economia italiana e conta di sostenere gli investimenti e dare ossigeno al sistema economico italiano tramite una serie di incentivi alle imprese.


Vediamo insieme quali sono le novità più interessanti per le imprese italiane.





Ritorna il Super Ammortamento

Con il nuovo Decreto è tornato il Super Ammortamento che era stata cancellato nella manovra precedente. Il nuovo super ammortamento prevede una maggiorazione fiscale del 30% sul costo di acqusito di nuovi beni strumentali per l'attività d'impresa (l'hanno praticamente ridotto di un 10% rispetto alla precedente agevolazione).

Caratteristiche per rientrare in questa agevolazione:

- Il valore del bene non deve superare i 2,5 milioni di euro

- Possono rientrare tutti gli investimenti realizzati entro Giugno 2020 (o che abbiano almeno un ordine accettato di cui si sia versato almeno il 20% del valore del bene).


Arriva la "Mini Ires"

Con questo decreto è stata introdotta una riduzione progressiva delle aliquote Ires per quelle imprese che re-investono parte dei propri utili oppure che effettuano assunzioni.

E' previsto un abbattimento graduale dell'aliquota sugli utili d'esercizio accantonati a riserve che passa dal 22,5% per l'anno di imposta 2019, al 20% nel 2023.


Potenziata la "Nuova Sabatini"

Questa storica normativa ha l'obiettivo di incentivare la spesa delle imprese in nuovi macchinari, impianti ed attrezzature, offrendo un contributo in fondo perduto in abbattimento dei tassi d'interesse del finanziamento/leasing necessario all'acquisto del bene. Nel nuovo decreto è stato aumentato il tetto massimo previsto degli investimenti.

Questo infatti passa dai 2 Milioni di euro a 4 Milioni di euro.

Novità per il Fondo di Garanzia

Il nuovo Decreto ha previsto una nuova sezione speciale finanziata con 150 milioni di euro

da offrire a titolo di garanzia alle imprese che abbiano meno di 500 dipendenti.

Inoltre, il tetto massimo garantibile dal fondo, passa da 2,5 milioni di euro a 5 milioni di euro per ogni singolo finanziamento.


Patent Box

La procedura per l'applicazione dell'agevolazione "Patent Box" (a valere come tassabilità agevolata riguardante i redditi derivanti da beni immateriali protetti da Brevetto) è stata semplificata. Le imprese potranno infatti, grazie al Decreto, autodeterminare direttamente in sede di dichiarazione dei redditi la propria agevolazione (noi consigliamo sempre di accompagnare il beneficio, anche se non richiesto esplicitamente dal bando, da una perizia giurata, soprattutto in presenza di crediti d'imposta). Se hai bisogno di perizie per questo tipo di interventi, o per qualsiasi tua richiesta scrivi su richieste@contributoutile.it


Alla prossima.

40 visualizzazioni

Contributo Utile Srl

Via Olimpo 47 - 24030 Terno D'Isola ( BG )

P.Iva 04353080270

Codice SDI: M5UXCR1

Credito d'imposta per industria 4.0 e impresa 4.0 Garantito al 100% con formula soddisfatti o rimborsati! Iperammortamento, Ricerca e Sviluppo, contributi fondo perduto, R&S.